venerdì 28 giugno 2013

Ciotola d' estate



Un' altra ciotola di coccio incrinata e  sbeccata recuperata :
questa volta  ispirata all'estate ....
foglioline, fiordalisi   e papaveri finti,
 spighe secche  ...





con un po di pazienza , sono riuscita a conservare anche la resta della spiga 





un nastro di cotone a  rincorrere  la circonferenza....





Tutto bello ingessato che pare ceramica
Altro recupero portato a termine ... che ve ne pare?
un saluto a tutte ...



lunedì 24 giugno 2013

Un regalo per Suor Suzette



Ci sono persone che ti entrano nel cuore e quando partono ti chiedi  se mai le rivedrai   ......
 allora cominci a pensare ad un pensiero   fatto con le tue mani ....


cara Suor Suzette .. il tuo sorriso giovale .. il tuo italiano stentato ...
la tua gioiosa esistenza è entrata nella mia vita ... è stato facile diventare amiche
 spero un giorno  di poterti riabbracciare   ....
ti aspetto lo sai

Con due Sal di Lella di Creare per hobby   ho potuto realizzare questa scatola rivestita in tessuto
per conservare piccole cose 








Credo che questo piccolo bouquet di rose ... parli da solo dell'affetto che provo  per questa adorabile
suora Missionaria!




 Lella sono contenta ti sia piaciuta la scatolina ....come sempre mi dai ottimi consigli , anche
s. Susette l'ha gradita tanto

a presto.






venerdì 21 giugno 2013

3° INTERNATIONAL LINKY PARTY VERANO, ESTATE, SUMMER


Maria Dolores mi ha invitata a partecipare al  3°  Linky Party Internazionale 






Yo no hablo español ... ma si può sempre imparare ... giusto ???
andate a fare un giretto anche voi...
E' qui la festa ????
Buon fine settimana



lunedì 17 giugno 2013

come una nuvola .... rosa



Come non innamorarsi di una copertina così.?... Lella  è sempre generosa con le sue iniziative
ed io non potevo perdermi l'opportunità di imparare a farla...
non avendo in questo momento qualcuno a cui donarla con affetto, l'ho destinata  a favore  dei piccoli prematuri








..........................e siccome  avanzava un po di lana ....
 ecco anche teneri completini di cuffiette e babbucce anche loro con piccoli trafori






Non pensavo fossero così semplici .... dopo diritto e rovescio ... ho imparato i trafori
mi terrò allenata per quando sarò nonna ....
 però per questi piccoli  sono  una nonna in più!!!
A presto

lunedì 10 giugno 2013

Cuscino con cuori



Credo sia stata, per ora,  la cosa più difficile che ho  cucito seguendo i Sal di Lella :
le imperfezioni ci sono .... ma sono  soddisfatta del risultato anche se ogni volta che mi accingo a cucire sono terrorizzata di sbagliare , spero col tempo di migliorare
la stoffa marrone erano dei pantaloni di lino usurati 
 per la serie : non buttiamo nulla






Ho già preparato la stoffa per la versione in jeans e  lo cucirò  al più presto!!!
aspettatemi....

Volevo ringraziarVi  per tutti i commenti e incoraggiamenti deliziosi che mi lasciate ...sono davvero contenta di aver trovato delle amiche di viaggio così carine ... bacioni a tutte !!!

lunedì 3 giugno 2013

L'anfora e l'edera




Ecco la seconda anfora salvata dalla discarica ... la sua gemella "diversa "  era qui

Sono particolarmente soddisfatta di come è riuscita  ...
amo moltissimo l'edera
così verde, rigogliosa... quasi selvaggia
mi cattura lo sguardo anche nei boschi quando riveste interi tronchi , quasi a voler  celare l'albero.... applicandola su questa anfora ....  ho voluto renderla immortale..........










L'edera è una pianta presente da tempo immemore sul nostro territorio: nell’antichità era strettamente correlata a Dionisio e ne rappresentava uno dei simboli in terra. Sono molte le leggende che nascondo attorno a questa pianta, ma una delle più carine racconta che l’edera nacque subito dopo la nascita di questo dio per proteggerlo da fuoco che lambiva il corpo della madre, colpita da un fulmine di Zeus. I tebani arrivarono a consacrare a Dioniso questa pianta, il cui nome perikiosos, significava avvolgitore di colonne.L’edera è quindi associata alla vite, l’altra pianta sacra per il dio in questione.  Secondo la corrente di pensiero più acclamata questo è successo perché l’edera, in comportamento, sviluppo e crescita rappresenta l’esatto opposto: mentre la vite “muore” d’inverno e rifiorisce in primavera ed estate, al contrario l’edera risorge in autunno, e al contrario della vite ha bisogno di ombra e freddo per dare i suoi frutti.
Il suo significato è correlato a questo suo aspetto dualistico con la vite: l’edera rappresenta l’innocenza che si staglia contro il “peccato” della vite e del suo frutto: il vino. Fattore confermato anche dal fatto che Dionisio era il dio dell’innocenza. Fin dal medioevo si è usato appendere o rappresentare le osterie con un tralcio di edera proprio per dare una sorta di protezione a questi luoghi.  Differente linguaggio parla questa pianta in India, dove viene considerato il simbolo della concupiscenza.  L’edera viene spesso utilizzata nel periodo natalizio, particolarmente in Europa, per decorare camini e più in generale le abitazioni a festa.
Ads by google




ed ora la domanda di rito ... quale anfora vi è piaciuta di più?
Saluti cari  ... a presto 


con questo mio lavoro che credo uno 
dei più  riusciti a mio gusto 
partecipo 
al 






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...