mercoledì 1 luglio 2015

Letture sotto l'ombrellone




Ma se non l'avete è lo stesso ...
rilassatevi un po'


Vorrei presentarvi un  libro che ho letto tanti anni fa
che mi ha  divertito molto

tanto da rileggerlo continuamente ,
imparando a cogliere nuove sfumature
ironiche e divertenti  ...
 uno spaccato di vita in famiglia
si tratta del libro di Antonio Amurri
 Piccolissimo
 (1973)
arrivando a desiderare una vita simile,
 proprio tutta così
per ridere ogni giorno

                                       

povera copertina ... 
quante battaglie !! peccato ...


                                                         

                                                            PREFAZIONE


Molti racconti che compongono questo libro sono apparsi
sull'Europeo nel 1972.
Fra le tre lettere di apprezzamento che ho ricevuto ,
quella che mi è più cara me l'ha scritta
Roberto Gervaso.
Grazie a questa lettera ci siamo conosciuti e
 siamo diventati ottimi amici.
Fortunatamente l'ho conservata ,
 Non avrei potuto desiderare una prefazione
più eloquente,
sincera, simpatica e,
soprattutto, più corta.




                                                      Roma 25 maggio 72

Caro Amurri, sono un suo fedelissimo ascoltatore e lettore, lo sa che il suo "Piccolissimo" sull'Europeo è diventato il mio foglio  di comodino? Non ha bisogno dei miei complimenti ma 
glieli faccio ugualmente. Spero di incontrarla presto e di ribadirle a voce il mio tifo.
Cordialmente 
suo Roberto Gervaso 


Quando si è scritto un libro, tutti lo sanno, la consuetudine vuole che lo si dedichi a qualcuno:
Io vorrei dedicarlo a mia moglie. Vorrei.
Ma un insopprimibile senso dell'economia frena  il mio naturale trasporto.
 Mia moglie è una donna che ha già tutto. Anche un libro adesso? Non esageriamo.
Perchè allora non dedicarlo a Valentina, la primogenita?
 Il pensiero verrebbe molto apprezzato, e
mi seduce l'idea di farmi posto nel suo cuore di quindicenne che palpita
solo per i "collettivi".
Ma come ci rimarrebbe Franco, il secondogenito? Ne soffrirebbe, certamente.
 E quando Franco soffre, poi dallo psichiatra ci dobbiamo andare noi genitori.
 Oltretutto se lo dedico a Franco, che cosa dirà Roberta?
 E' già frustrata dal complesso dell'eccessiva assimilazione,
aggravato dall'obbligo di indossare i vestiti smessi dalla sorella più grande.
 Dedicarle il libro, potrebbe aiutarla a tirarsi un po su,
 ma automaticamente innervosirebbe gli altri due.
Non resta che Lorenzo, il piccolissimo quartogenito, o meglio,
come preconizzano gli amici, il primogenito della seconda serie.
L'indecisione è  grave.
Ed è proprio per non far un torto a nessuno , è proprio perchè li amo tutti con uguale
e profonda tenerezza che, questo libro, io lo dedico .......

               a    me stesso .



Vi siete fatti un idea di come sarà il libro? già la prefazione promette bene

Vi aspetto per il prossimo capitolo


giusi





13 commenti:

  1. Ciao Giusi, ora ho un idea del libro da te tanto letto e amato, sono andata a cercarlo in biblioteca un mesetto fa, ma non l'avevano, appena capito in una libreria ritento ^__^

    RispondiElimina
  2. Lo cercherò anch'io, mi hai proprio incuriosito!
    Buona serata!!
    Carmen

    RispondiElimina
  3. Cara Giusi, leggendo la prefazione, si intuisce che è un libro molto interessante, peccato che non saprei come averlo, comunque è già tanto avere potuto leggere la prefazione.
    Ciao e buona serata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Allora aspetto il seguito. Buona continuazione. Tina

    RispondiElimina
  5. Mai sentito nominare...
    Mi segno il titolo, lo cercò sicuramente
    Un sorriso
    Anna

    RispondiElimina
  6. Mi hai incuriosito parecchio... Devo assolutamente cercare questo libro!!
    Un abbraccio, Giusy

    RispondiElimina
  7. Eh si hai stuzzicato la mia curiosità.....domani lo cerco!!!
    Un baiser grandissimo

    RispondiElimina
  8. Ciao Giusi, anch'io come te amo andare , ogni tanto, a rileggere un libro che mi ha trasmesso una qualche emozione, lo presenti così bene che penso proprio che lo andrò a cercare.....grazie!
    Gio

    RispondiElimina
  9. Questo libro m'intriga parecchio...spero di riuscire a trovarlo.

    Un baciotto,
    Laura

    RispondiElimina
  10. che bello Giusi, deve essere molto bello questo libro, poi le tue parole mi hanno incuriosita....
    come stai? un bacione grande...ti abbraccio simona:)

    RispondiElimina
  11. Che forte! Ho letto altri libri di Amurri e sono tutti simpaticissimi!
    Buona estate cara amica!!

    RispondiElimina
  12. Certo che hai stimolato la mia curiosità cara Giusi!
    Un abbraccione Maria

    RispondiElimina
  13. Interessante proprio. Non si può dire certo che tu non sappia incuriosirci!!!

    RispondiElimina

Grazie del tuo graditissimo passaggio. Giusi

L'opzione " Anonimo" è stata eliminata, a causa dei tanti spam

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...