lunedì 20 aprile 2020

Fili, pensieri, emozioni



Condivido con Voi queste bellissime parole 


"Nonna, cosa si fa se si è disperati?"
"Si cuce bambina mia. A mano, lentamente. 
Gustandosi ogni onda creata con le proprie dita."

"Cucire fa allontanare la disperazione?"

"No. Cucendo tu la decori. La guardi in faccia.

 L'affronti. Le dai forma. L'attraversi. E vai oltre."

"Davvero è così potente cucire a mano?"
"Certo cara. La gente non cuce più e per questo è disperata. 

Le sarte sanno che con ago e filo puoi affrontare qualsiasi situazione buia
 riuscendo anche a creare dei meravigliosi capolavori. 
Mentre muovi le tue mani è come se muovessi la tua anima in modo creativo. 
Se ti lasci trasportare dal ritmo ripetitivo del rammendo e del ricamo 
entri in un vero e proprio stato meditativo. Riesci a raggiungere altri mondi.

 Ed il groviglio di fili emotivi dentro di te si ammorbidisce. Senza fare null'altro."

"Cosa s'impara cucendo?"
"Ad affrontare ogni punto. E basta. Senza pensare al punto successivo. 

Ci si focalizza sul punto presente, ad ogni cucitura. 
Che poi è quello che ci sfugge nella vita quotidiana. 
Siamo disperati perché pensiamo sempre al futuro. 

E così facendo il ricamo diviene disarmonico, confuso, poco curato."

"Si ma nonna... le preoccupazioni e le paure come si fanno a vincere con il cucito?"
"Bambina mia. Non le devi vincere. Le devi solo accoglierle. E comprenderle. 

Cucendo tessi la trama della vita con le tue mani, sei tu a creare l'abito adatto a te stessa. 
Cucendo ti colleghi a quel filo sottilissimo che appartiene a tutta l'umanità e ai suoi misteri.
 Cucendo ti trasformi in un ragno che tesse la sua ragnatela raccontando silenziosamente 
al mondo tutti i segreti della vita. Intrecciando i fili, intrecci i tuoi pensieri, le tue emozioni.
 E ti colleghi al divino che è in te e che tiene in mano l'inizio del filo."
Elena Bernabè



work in progress
sempre fili 
per tener impegnate le mani e non solo 






un caro saluto 
giusi 









16 commenti:

  1. Ciao,un bellissimo inno al cucito.
    Sono piuttosto ignorante in materia di ago e filo, molto tempo fa, per fissare la balza dei pantaloni (vivevo in meravigliosa solitudine) mi sono bucato quasi tutte le dita.
    Non ho altri ricordi di cucito, ma di ricamo tanti, ero bambino e ricordo mia madre, quando ricamava e io seduto vicino a lei, ammiravo il nascere di meravigliosi arabeschi colorati sulla tela bianca.
    Ciao fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai fatto ridere ... grazie Fulvio ... mio marito invece imparò a cucire a militare ... bottoni pence alle camicie troppo larghe ,,,,però da un pezzo nin si esercita ...adoro il ricamo e ho tanti scheletri che mi aspettano per ora mi rilassa di più la maglia ...Riprenderò ..un abbraccio

      Elimina
  2. Saggi consigli della nonna!Buona giornata...

    RispondiElimina
  3. Cara Giusi, Sto arrivando! Sto arrivando! da sempre che i nonni sono sempre molto saggi!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. I nonni sono la nostra ricchezza.
    Un bel lavoro in corso, non vedo l'ora di finirlo.
    Ti mando un abbraccio forte
    erba

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come darti torto dolce nonnina un abbraccio al tuo piccolo

      Elimina
  5. Grazie per aver riportato lo scritto del cucito. Cose vere ed essenziali specie in questo periodo ma, in ogni momento della nostra vita. Bello anche l'angolo dei tuoi fili. Ciao

    RispondiElimina
  6. ciao
    anch'io ho condiviso queste parole associate al mio ricamo
    le ho fatte scrivere dalla mia mamma a me, in suo ricordo
    https://lecreazionidicris.blogspot.com/2020/04/alla-mia-mamma-cucire-per.html

    Cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ho trovate meravigliose anche se al momento non sto facendo nulla di cucito ma parla di fili e ai fili sono sempre immersa ....un abbraccio

      Elimina
  7. Bellissima,impegnare la mente e le mani aiuta tantissimo e poi la soddisfazione alla fine dove la mettiamo .Aspetto di vedere il tuo scialle finito ...mi piace già così. Un abbraccione
    Gio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è molto impegnativo cara Giò spero di portarlo a termine per ora ho smontato tre volte .... ce la farò ...un abbraccio

      Elimina
  8. Che io ti adoro, tu lo sai. Ormai lo saprai. Che sei un pezzo raro non so quante volte te l'ho fatto presente. Che sono onorata di aver incrociato il tuo cammino, la tua saggezza, idem. Certe persone ti forgiano in meglio. Tu per me sei una di queste <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. posso prendere ogni parola da te scritta e rivolgerla a te ... percorriamo giorno dopo giorno assieme ... veramente fortunate .... un grazie immenso

      Elimina

Grazie del tuo graditissimo passaggio. Giusi
L'opzione " Anonimo" è stata eliminata, a causa dei tanti spam
Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo loggandosi a Blogger o Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Leggere qui la POLICY PRIVACY

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...